Archivi tag: National Book Award

Bernard Malamud, L’UOMO DI KIEV, Minimum Fax, 405 pagine.

Di uno dei miei scrittori preferiti ancora non avevo letto il testo più importante e duro, la storia vera di un giovane ebreo accusato ingiustamente dell’assassinio di un bambino russo: Kiev, 1911. The fixer (titolo originale del romanzo) è il … Continua a leggere

Pubblicato in Romanzo | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Bernard Malamud, L’UOMO DI KIEV, Minimum Fax, 405 pagine.

John Cheever, CRONACHE DELLA FAMIGLIA WAPSHOT, Feltrinelli, 378 pagine.

Paragonato ad Anton Checov per i suoi stupendi racconti (Il Nuotatore, Una radio straordinaria), Cheever vinse nel 1958 il National Book Award con il suo primo romanzo; queste cronache familiari, volutamente sottotono fin dal titolo, definite in modo non pretenzioso, … Continua a leggere

Pubblicato in Romanzo | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su John Cheever, CRONACHE DELLA FAMIGLIA WAPSHOT, Feltrinelli, 378 pagine.